Cocarrois di verdura

AutoreAntoni MateuCategoria, DifficoltàFacile

I "cocarrois" rappresentano uno dei piatti più caratteristici della cucina di Mallorca. Un piatto semplice: è simile ad un piccolo calzone ripieno di verdure, in essenza bieta, arricchite con uvetta e pinoli.

È uno di quei piatti che ho visto sempre in casa, poiché la nonna li fa spesso per  figli e nipoti (il suo forno è sempre acceso!). Tradizionalmente l'impasto contiene strutto (quanto ci piace a noi maiorchini!), ma per farlo più leggero io vi mostro una ricetta solo con olio (buono!) e acqua.

Con queste quantità (secondo la misura del bicchiere usato per i liquidi) vengono una decina di cocarrois. Vi consiglio di provare a farli, è facile e ne vale la pena!

Commensali6 Servings
Tempo di preparazione30 minTempo di cottura1 oraTempo totale1 ora 30 min

Per a la pasta:
 ½ bicchiere di olio di oliva
 1 bicchere d'acqua
 550 g farina (circa)
Per al farcit:
 1 mazzo di bieta
 ½ cavolfiore
 5 spicchi d'aglio
 1 mazzo di cipolloti freschi
 50 g uvetta
 50 g pinoli
 Pepe, paprika dolce, prezzemolo e sale

Per il ripieno:
1

Laviamo la bieta, togliamo i gambi e tagliamo le foglie a pezzettini più o meno piccoli. Li mettiamo in un recipiente.

2

Tagliamo il cavolfiore in pezzi piccoli e lo aggiungiamo al recipiente con la bieta. Aggiungiamo anche le cipolline e l'aglio tagliati finemente.

3

Condiamo le verdure con un buon filo di olio di oliva, paprika dolce, sale e pepe.

4

Lasciamo riposare la verdura mentre prepariamo l'impasto.

Per l'impasto:
5

In una ciotola mischiamo l'olio e l'acqua (se un po calda, meglio), con una punta di sale. Aggiungiamo la farina un po a la volta.

6

Aggiungiamo farina finché la pasta non prende una bella consistenza. Quando sarà pronta, la metteremo da parte coperta con un panno, fino al suo utilizzo.

Per i cocarrois:
7

Prendiamo una pallina di impasto (della misura di una palla di golf) e lo stendiamo. Più fine viene meglio è (senza esagerare), perché più croccante verrà alla fine.

8

Mettiamo al centro, con l'aiuto di un cucchiaio, un po di ripieno, e ci assicuriamo che ci sia un po di tutto (uvette, aglio, cipolla...).

9

Delicatamente uniamo gli estremi, chiudendo il cocarroi. Schiacciamo leggermente i bordi con le dita per evitare che si apra, e con le forbici tagliamo la pasta in eccesso.

10

Per chiuderlo, schiacciamo delicatamente e giriamo la pasta col pollice da un estremo all'altro come nell'immagine. L'importanza di questo passo è chiudere bene il cocarroi; se non vi viene uguale non vi preoccupate, sarà buono lo stesso 😉

11

Mano a mano che li facciamo poniamoli sopra ad una teglia con carta da forno.

12

Quando la teglia è mezza piena accendiamo il forno a 180 ºC. Quando avremmo tutti i cocarrois pronti li inforneremo per 40-50 minuti.

13

Quando i cocarrois sono ben dorati, controlliamo che siano cotti anche sotto. Spegniamo il forno, li lasciamo riposare e... pronto, si mangia!

14

Ci manca solo l'assaggino... Attenti che bruciano! 😉

Consigli e trucchetti:
  • Potete lasciare le verdure pronte la notte precedente. In questo modo prenderanno tutti i sapori dalle spezie, e lascierano andare l'acqua.
  • Quando fate l'impasto, lasciatelo riposare 15-20 minuti prima di finirlo. Così diventerà elastico e si potrà lavorare molto più facilmente.
  • State attenti: il ripieno non deve avere liquido quando lo mettete sull'impasto. Per chiudere il cocarroi guardate bene di non lasciare delle foglie verdi nella zona di chiusura, poiché altrimenti il cocarroi potrebbe aprirsi nel forno.

Ingredienti

Per a la pasta:
 ½ bicchiere di olio di oliva
 1 bicchere d'acqua
 550 g farina (circa)
Per al farcit:
 1 mazzo di bieta
 ½ cavolfiore
 5 spicchi d'aglio
 1 mazzo di cipolloti freschi
 50 g uvetta
 50 g pinoli
 Pepe, paprika dolce, prezzemolo e sale

Come fare

Per il ripieno:
1

Laviamo la bieta, togliamo i gambi e tagliamo le foglie a pezzettini più o meno piccoli. Li mettiamo in un recipiente.

2

Tagliamo il cavolfiore in pezzi piccoli e lo aggiungiamo al recipiente con la bieta. Aggiungiamo anche le cipolline e l'aglio tagliati finemente.

3

Condiamo le verdure con un buon filo di olio di oliva, paprika dolce, sale e pepe.

4

Lasciamo riposare la verdura mentre prepariamo l'impasto.

Per l'impasto:
5

In una ciotola mischiamo l'olio e l'acqua (se un po calda, meglio), con una punta di sale. Aggiungiamo la farina un po a la volta.

6

Aggiungiamo farina finché la pasta non prende una bella consistenza. Quando sarà pronta, la metteremo da parte coperta con un panno, fino al suo utilizzo.

Per i cocarrois:
7

Prendiamo una pallina di impasto (della misura di una palla di golf) e lo stendiamo. Più fine viene meglio è (senza esagerare), perché più croccante verrà alla fine.

8

Mettiamo al centro, con l'aiuto di un cucchiaio, un po di ripieno, e ci assicuriamo che ci sia un po di tutto (uvette, aglio, cipolla...).

9

Delicatamente uniamo gli estremi, chiudendo il cocarroi. Schiacciamo leggermente i bordi con le dita per evitare che si apra, e con le forbici tagliamo la pasta in eccesso.

10

Per chiuderlo, schiacciamo delicatamente e giriamo la pasta col pollice da un estremo all'altro come nell'immagine. L'importanza di questo passo è chiudere bene il cocarroi; se non vi viene uguale non vi preoccupate, sarà buono lo stesso 😉

11

Mano a mano che li facciamo poniamoli sopra ad una teglia con carta da forno.

12

Quando la teglia è mezza piena accendiamo il forno a 180 ºC. Quando avremmo tutti i cocarrois pronti li inforneremo per 40-50 minuti.

13

Quando i cocarrois sono ben dorati, controlliamo che siano cotti anche sotto. Spegniamo il forno, li lasciamo riposare e... pronto, si mangia!

14

Ci manca solo l'assaggino... Attenti che bruciano! 😉

Cocarrois di verdura

1 thought on “Cocarrois di verdura

  1. Andreafra Rispondi

    Fatti ieri sera, molto buoni e gustosi.
    Facili da realizzare sono buoni anche il giorno dopo!!!

Leave a Reply to Andreafra Cancel Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *